Associazione New Dreams

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

New Dreams - La risposta di Adele Iavazzo sul “Question Time” sulla MCS proposto dal Senatore Lucio

E-mail Stampa PDF
Questo articolo è stato letto: 2078 volte
alt Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa dell’ufficio del Senatore Lucio Romano, alla fine dello stesso, la dichiarazione di Adele Iavazzo, e del presidente della New Dreams Donato Liotto - di seguito a parlare è il Senatore Romano: "Nel corso del Question Time del 17.01.2016 in Senato ho posto l'interrogazione al Ministro della Salute Beatrice Lorenzin sulla questione della Sensibilità Chimica Multipla ( MSC) e della signora Adele Iavazzo", dichiara il senatore Lucio Romano esponente di Democrazia Solidale e vice presidente della Commissione Politiche Europee. "La MSC è patologia controversa e complessa, non ancora del tutto definita, caratterizzata da intolleranza grave a diverse sostanze di uso quotidiano. Costringe a una vita precaria, fino alla stessa limitazione dei contatti con altre persone se non con particolari precauzioni protettive. Non rientra nei Livelli Essenziali di Assistenza", dichiara Romano. Inoltre, aggiunge Romano – “per tutti i malati con sensibilità chimica multipla, è stata sottoscritta una petizione (lanciata dalla Associazione New Dreams presieduta da Donato Liotto) con circa 15.000 adesioni a sostegno, una partecipazione collettiva, corale, spontanea e, soprattutto, solidale partecipazione. Proprio per questo ho chiesto al alt Ministro di rianalizzare, anche interpellando il Consiglio Superiore di Sanità, l'MSC così da poter concretizzare i necessari e urgenti provvedimenti", continua il senatore."Il ministro Lorenzin si è impegnata, rispondendo all'interrogazione, a riaprire il caso proprio affidando al Consiglio Superiore di Sanità gli opportuni approfondimenti richiesti", conclude Romano. Per una maggiore chiarezza riportiamo la risposta del Ministro Lorenzin, Legislatura 17ª - Aula - Resoconto stenografico della seduta n. 596 del 17/03/2016 (Bozze non corrette redatte in corso di seduta) LORENZIN, ministro della salute. Signor Presidente, cercherò di rispondere in dieci minuti anche se non è semplice perché ognuna di queste domande meriterebbe una risposta estremamente approfondita. Per quanto riguarda la sindrome di sensibilità chimica multipla, tra l'altro una sindrome estremamente particolare, come sa l'interrogante, senatore Romano, si sono già espressi più volte sia il Consiglio superiore di sanità sia l'Istituto superiore di sanità. È veramente ancora complesso identificare la malattia in modo tale da poterla inserire all'interno dei LEA, però recepisco la domanda e anche la richiesta che viene dalle associazioni e quindi mi impegno a mandare una nuova richiesta di esame, per avere un aggiornamento dei dati scientifici attuali, al Consiglio superiore di sanità.” Adele Iavazzo, è stata informata, e, a riguardo ecco la sua breve dichiarazione – “ Un passo avanti è stato fatto, e ne sono lieta, e ringrazio il Senatore Lucio Romano. Ora si discuterà finalmente della MCS nelle sedi Istituzionali, passerà altro tempo, ed in parte è anche giusto. Questa è la cosa più negativa per me, il tempo! Si poteva sicuramente fare anni addietro, ma è andata così, non faccio colpa ad alcuno di questo. Intanto l’ettrosensibilità, mi ha ridotto a lumicino, e non ho più forze per attendere, e tantomeno andare avanti. Spero solo che tutti gli MCS, finalmente abbiano al più presto una voce, e gli sia riconosciuta la dignità di essere uguali a tutti i cittadini italiani, questo gli spetta di diritto. Io, per quanto mi riguarda, finchè potrò, andrò avanti.” Ora la dichiarazione del presidente della New Dreams Donato Liotto –“ Un grazie di cuore al Senatore Lucio Romano, è d’obbligo. Ora, però, voglio dire che molti pensano che si sia risolto tutto, e che finalmente Adele è salva. Non è così, certo, è importante ciò che è accaduto, ma ciò non vuol significare che Adele abbia finalmente raggiunto il suo scopo. Adele, lo voglio di nuovo precisare, è sola!! Nessuno la sostiene, chiusa nella sua casa da anni in condizioni davvero terribili. Cantar vittoria va bene a metà in questo caso, ma la vittoria vera sarà il raggiungimento finale: La MCS deve essere riconosciuta dal Ministero della Salute, e ci vorrà del tempo per questo, nel frattempo Adele, e tutti gli ammalati continueranno a restare invisibili.”


 




ALTRE NOTIZIE NEW DREAMS


Realizzato da: Net Enjoy IT Service - 2010 - Mappa del sito