Associazione New Dreams

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

New Dreams - I Carabinieri festeggiano 200 anni! Gli auguri della nostra associazione.

E-mail Stampa PDF
Questo articolo è stato letto: 3552 volte
alt alt Fonte C. S New Dreams -Nel bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri arriva anche l’augurio del sodalizio normanno New Dreams e del suo presidente Donato Liotto – “Tra le tante ricorrenze che capitano ogni anno, come non ricordarsi del bicentenario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri non è una ricorrenza come tante e credo in tal senso di interpretare il pensiero di tanta gente nell’affermare che è un vero e proprio evento e che riguarda tutti i cittadini italiani!” Così dichiara Liotto che aggiunge - “In Italia ci sono oltre cinquemila stazioni dei carabinieri disseminate in ogni dove sul territorio. Sono migliaia di uomini e d’altronde voglio dire questo vale per tutti gli appartenenti alle forze dell’ordine. Nello specifico i carabinieri ogni giorno rischiano la vita per garantire la tranquillità e la sicurezza dei cittadini, del patrimonio artistico, dell’ambiente, e di tantissime altre cose. Uomini in divisa, noi li vediamo accorrere alle tante e molteplici chiamate, con sprezzo del pericolo li vediamo arrivare e, subito nel nostro animo subentra un senso di sicurezza, ci sentiamo protetti. Il motto dell’Arma dei carabinieri tutti lo conoscono e recita “ Nei secoli fedele” difatti, chi entra nell’arma, resta carabiniere a vita, anche dopo il congedo.Io potrei definirmi di parte dato che ho fatto parte, anche se per poco tempo di questo glorioso corpo militare, assicurò che non è così! Un’Istituzione gloriosa ricca di storia nostra e che ci appartiene formata da uomini e donne valorosi. Quanti carabinieri hanno perso la propria vita e si sono sacrificati per noi, tanti davvero! Eroi del passato e, tra questi da citare Salvo D’Acquisto, e poi come non ricordare l’attentato a Nassirya in Iraq dove morirono tanti carabinieri. Le missioni all’estero,il recarsi in luoghi dove la presenza delle nostre forze armate rappresenta una alt vera speranza per popolazioni martoriate da guerre, carestie etc, anche loro, questi popoli, hanno imparato ad amare i nostri carabinieri e tutti i militari italiani che per loro rischiano la vita. Poi, altri mille eroi non meno importanti che, hanno immolato le proprie vite per la patria e, in duecento anni c’è ne sono stati davvero tanti.”- Liotto conclude con un pensiero - Pochi giorni fa al centro commerciale Campania di Marcianise ho visitato uno “stand” a loro dedicato, per il bicentenario c’erano tante opere esposte: quadri, sculture e tanti cimeli, tutti realizzati da giovani allievi appartenenti a vari istituti scolastici della Campania. Ciascun opera voleva essere, anzi voglio dire era un prezioso “cammeo,” dedicato a loro e al loro lungo percorso intriso di storia passata, recente e presente. Duecento anni son difficili da raccontare, eppure, racchiuso in quei pochi metri quadrati gli allievi autori delle tante opere, hanno saputo ben raccontare la gloriosa storia dei nostri carabinieri. Tante famiglie si soffermavano davanti alla macchina dei carabinieri che era posta in bella mostra proprio davanti all’ingresso dello stand e, con i loro figli scattavano decine di foto e tante video riprese , poi, tanti bimbi che chiedevano ai genitori di salire a bordo della “volante” certo, questi ultimi non si facevano pregare e, con i loro figli si accomodavano nell’abitacolo della “volante” soddisfatti e fieri, la loro gioia condivisa con i figli era indescrivibile. Questa è stata senza dubbio per me, l’immagine più bella che mi rimarrà impressa nella mente, tante famiglie, cittadini, ma soprattutto tantissimi giovani rapiti da tanta bellezza intrisa da fascino e amore per l’Arma. Una divisa nera con strisce rosse, gli alamari, la storica Bandoliera bianca,una divisa unica e alt inconfondibile, la quale incute certamente tanto timore nei malviventi appena questi la notano da lontano o ad un posto di blocco ma, in questo caso, questa divisa, questi uomini, erano ammirati come delle vere star. Sono certo e lo dico da cittadino e soprattutto da Ex carabiniere, se ci dovessero fermare per una multa o per qualsiasi altra infrazione, ( e vale per tutte le forze dell’ordine) bisogna ringraziarli e stringergli la mano, stanno facendo il loro dovere e grazie a loro le nostre vite e la nostra nazione è più sicura. Grazie davvero amati carabinieri e tanti auguri per il vostro compleanno!”


 




ALTRE NOTIZIE NEW DREAMS


Realizzato da: Net Enjoy IT Service - 2010 - Mappa del sito