Associazione New Dreams

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

New Dreams - IL COLORE BIANCO, UNA BARA BIANCA, GIOVANI VITE SPEZZATE.

E-mail Stampa PDF
Questo articolo è stato letto: 5945 volte
alt Scritto da Donato Liotto - Poniamo a tutti una seria e attenta riflessione che, estendiamo a tutte le persone che si pongono alla guida di un’auto, di una moto e che provocano tanti incidenti a causa dell’alcool, delle droghe, della negligenza alla guida e causano tragedie immani. Una riflessione che vuole accendere le luci sulle morti di giovani vite che muoiono sulle strade. Perdere la vita in giovane età è un grandissimo peccato. Quando vediamo una bara bianca ci si stringe il cuore. Vite spezzate, quindi, per tanti motivi, anche se va detto che gli incidenti stradali, ogni anno tra i giovani, provocano una vera e propria ecatombe. ---- “O’ Taut bianco”--- “Si penze a cose che overe nun ze ponne suppurtà, ciente so e paragone, ne so mille. Tra tanta penziere che affollene e cerevelle une sule prevale, nu penziere triste assai, e pure mò che stò tentanne e vò dicere, o core mie si è incupito e, nu vele nire comme è a pece offusca a mente, è indicibile, è insorpottabile, comme faccie a dicere, comme faccie accomuncià? Io, quanne veche nu taut bianche, penze che n’angelo è sagliute n’paravise. Tutte a gente nun capisce, chiagne e si dispere. Dicene – “Era troppe giovane, era bello, nun aveva fernì na vita che era appenza accumminciate.”- Nu taut bianche che, a mala pena si distingue, isse è sempe cupierte e fiori, ciure e ogni culore e ogni tipe. Cienti mane l’avvolgono, l’accarezzene, so vasene e s’astregnene e nun se rassegnene che, rinte a chillu taut, c’è sta nu giovane che, troppo ambresse, a fernute e rallegrà a chille che o vulevene bbene. Che cosa triste state liggenne e, soprattutto passa a voglia e continuà. Basta cu stu penziere, nun c’è voglie penzà..faccio finte che era nu sfoghe, pura fantasia. Eppure è capitate, e succiese che, quanne passa nu taut bianche, tu che o vire, può sule chiagnere. E si pure n’tappartene e nun sai a rinte chi c’è stà? Poco importa. Può dicere sule na preghiera a chell’anema innocente che n’paravise mo, n’zieme a tanti guaglione e amici suoi continuano a rallegrà tutte e Santi n’paravise e senza se scurdà che, n’coppe a chesta terra, c’é stanne tanti perzone che, n’ze rassegne e se chiagnene pe sempe. Loro, pariente amici e genitori o sanne che, prima o poi sperano de n’cuntrà!” --- TRADUZIONE ---- “Se penso a determinate cose, cose insorpottabili, sono cento i paragoni, anzi mille.Tra i tanti pensieri che affollano il cervello,uno solo prevale,un pensiero triste assai,e anche ora che ci sto pensando e tento di dirvelo, il mio cuore si incupisce,un velo nero come la pece offusca la mia mente,è indicibile, è insorpottabile, no saprei come dire e come fare a incominciare? Io quando vedo una bara bianca, penso che un angelo è salito in paradiso. Tutte le persone non capiscono,piangono, si disperano e dicono –“Era troppo giovane,era troppo bello,non doveva finire la sua vita era appena all’inizio.” – Una bara bianca che, a mala pena la vedi e la distingui tra i tanti fiori, è coperta all’inverosimile, fiori di ogni sorta e colore. Cento mani l’avvolgano, l’accarezzano, se la baciano, se la stringono e non si rassegnano che dentro quella bara bianca c’è un giovane che troppo presto ha finito di rallegrare e dare gioia a tutti quelli che gli volevano bene. Che cosa triste state leggendo e, passa la voglia di continuare a raccontare. Basta con questo pensiero tetro, non ci voglio pensare..faccio finta che era solo uno sfogo, pura fantasia. Eppure è capitato, è successo che, quando passa una bara bianca, tu che la vedi, puoi solo piangere. Anche se non ti appartiene, e non sai dentro chi ci sta?Poco importa. Puoi dire una preghiera a quell’anima innocente, che ora si sta recando in paradiso e che insieme a tanti giovani come lui sfortunati, continueranno a rallegrare i Santi e, non dimenticheranno che su questa terra ci stanno tante persone che, non si rassegnano e li piangeranno per sempre. Loro, parenti, amici e genitori lo sanno, prima o poi, sperano di rivederli.


 




ALTRE NOTIZIE NEW DREAMS


Realizzato da: Net Enjoy IT Service - 2010 - Mappa del sito