Associazione New Dreams

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

La "marcia" su Aversa degli allievi della scuola di Polizia Penitenziaria. Gioia tra i cittadini.

E-mail Stampa PDF
Questo articolo è stato letto: 2694 volte
alt - Di Donato Liotto - Con il giuramento di fedeltà alla Repubblica degli agenti della Polizia Penitenziaria “corso 166esimo”, il giorno 25 luglio si è svolta ad Aversa una bellissima cerimonia, tante le note positive da segnalare. Gli allievi della scuola di Polizia Penitenziaria sono partiti in due plotoni perfettamente allineati, hanno marciato per le strade cittadine, un “bel vedere” nel mentre si udivano i comandi dei “Capi Plotone” che li incitavano a “marcare” il passo e loro con prontezza e precisione “svizzera” picchiavano forte il piede a terra suscitando grande emozione tra la folla. Al loro “passare” scroscianti applausi li salutavano, la città di Aversa ha preso finalmente coscienza di cosa c’è all’interno del Castello Aragonese. Tanti sapevano e sanno che c’è la scuola della Polizia Penitenziaria questo è vero. Molti però non sapevano effettivamente i compiti di questa Istituzione e che deve inorgoglire l’intera cittadinanza. Il Sindaco Giuseppe Sagliocco in questo è stato “attento” e ha intuito che le “eccellenze” di Aversa sono queste. Attraverso la manifestazione che ha visto questi giovani allievi sfilare per le vie cittadine, si è realizzato e preso atto che, la cosiddetta “visibilità” quella che davvero può permettere un rilancio della città, la si ottiene attraverso questi eventi . Bisogna lasciar perdere e abbandonare “clichè” rappresentati dalla solita “sbobba” vale a dire manifestazioni di basso rilievo e fine solo a se stesse e che nessuno considera. Vengono spesi soldi per creare eventi ( ndr già è tanto definirli tali) e slogan ad hoc nonché create campagne mediatiche atte solo a “fini” che certamente non garantiscono il rilancio di una città come Aversa e che merita ben altro. Un plauso va al sindaco Giuseppe Sagliocco e condividiamo la sua idea a continuare su questa “scia”. Un complimento ed un grande in bocca al lupo lo facciamo con immenso piacere agli Allievi della scuola di Polizia Penitenziaria di Aversa, ai loro istruttori, alla direttrice della scuola dott. Laura Passaretti. Una dirigente che sa davvero valorizzare assieme a tutti i suoi collaboratori in grande simbiosi e sinergia col Corpo della Polizia Penitenziaria presente nella scuola, tanti aspetti di ordine organizzativo e formativo e a quanti hanno messo il loro impegno a formare questi giovani non solo professionalmente ma , soprattutto “forgiando” i loro caratteri. Aspetto importante questo, dato che a questi giovani spetta un ruolo, un lavoro certamente non facile, un percorso che nasconde insidie e pericoli. La loro preparazione potrà loro consentire di affrontare con più sicurezza il compito gravoso che li aspetta. Siamo certi che la coesione mostrata da queste Istituzioni andrebbe presa ad esempio per tanti che, non ne conoscono neppure il significato, o perlomeno non rientra nel loro dna. Aversa chiede di avere “attenzione” di essere conosciuta principalmente per queste cose, bisogna fare un grosso ringraziamento a queste Istituzioni che, con la loro presenza in città, portano non solo tanti vantaggi socio – economici e incrementano il turismo ma, danno una grande spinta ad Aversa a farla conoscere oltre i confini regionali dandole lustro.Dunque, come dichiarato dal sindaco Sagliocco, ci saranno altre manifestazioni e altre Istituzioni che sono vere “eccellenze” di Aversa, verranno coinvolte e a mostrarsi al di fuori delle “mura” per interagire con la città che le ospita. Ne prendiamo atto, e ne siamo lieti. Ci auguriamo solo che, alle prossime manifestazioni, sia presente l’intera Amministrazione Comunale. Almeno per certe occasioni, si faccia in modo da coinvolgere tutti, e che tutti facciano e abbiano la loro “parte”. Forse quest’ultima “nota” è quella più stonata. Mostrarsi in pubblico per ringraziare quanti “operano” lavorano e portano in alto il nome di Aversa, lo riteniamo soprattutto un dovere.Non è dato sapere, la politica, almeno per queste occasioni, dovrebbe mostrarsi coesa davanti alla città. Staremo a vedere.


 




ALTRE NOTIZIE NEW DREAMS


Realizzato da: Net Enjoy IT Service - 2010 - Mappa del sito