Associazione New Dreams

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

New Dreams: Raggio di luna..adottare un bambino.

E-mail Stampa PDF
Questo articolo è stato letto: 2362 volte
alt - di Donato Liotto - Quante gioia in una vita, tante davvero. Molte persone vivono la propria esistenza creando un cerchio, e intorno ad esso, si vanno a intrecciare i fili di tutti coloro che si amano. Una vita vissuta nell’amore verso i genitori, verso i figli, questo ci si augura. Molte giovani coppie, purtroppo, anche se vivono una vita piena e ricca di amore, non sempre si sentono realizzate e questo a causa della mancanza di un figlio. La coppia in questi casi si sente completa a metà, tante le ragioni che possono condurre a non avere figli. Noi, oggi non vogliamo analizzare e capire i perché? Semmai vogliamo con voi, scoprire cosa fare per avere una gioia che, crei completezza nella coppia di chi i figli per variegati motivi non li tiene e ne accusa interiormente senza darlo a veder il peso. Certe cose se le vivi dall’interno, oppure ti toccano da vicino, riesci a comprenderne meglio il significato e a fartene una ragione. Molte coppie, dopo vari tentativi, optano per le adozioni, pertanto per loro, inizia un lungo e tortuoso percorso, tante tappe di avvicinamento che, li dovrebbe portare a realizzare un sogno inimmaginabile, avere tra le braccia un bambino e donargli vero e infinito amore. Molti, dicevamo, possono solo immaginare, altri invece, assistono a questi “percorsi” e man mano che, passano mesi, se non addirittura anni, ecco che, all’improvviso, arriva la telefonata inaspettata che, annuncia la disponibilità di un bambino da adottare. L’ansia e le preoccupazioni percuotono i cuori di questi giovani novelli genitori, si recano con fiducia nel luogo stabilito e finalmente eccolo, lo vedono da lontano, il loro bambino. Sono alchimie che scattano dentro, non si sa come, non riesci a spiegarlo ma, è così. Quel bambino anche se un po’ più grande o un po’ più piccolo, lo senti tuo. Basta uno sguardo, occhi che si incrociano, un suo sorriso, e lo abbracci scaricando su di lui un amore senza limiti, un amore che serbavi per lui da una vita intera. Adottare un bambino significa soprattutto questo: donare a lui tutto l’amore del mondo. Un amore che gli spetta di diritto e di cui è stato privato e non per sua scelta. Ci sono persone eccezionali che li accudiscono, e si curano di loro con affetto e passione. Ma l’amore di una mamma vera e di un papà vero, lasciatecelo dire: è inimitabile ed è ben altra cosa. Assistenti sociali, giudici, tribunali dei minori, sono solo e rappresentano lo stato “embrionale” loro fanno crescere questi bambini in una sorta di parcheggio che, ci si augura non duri troppo, anche loro soffrono per questi bimbi e si preoccupano di scegliere bene per loro, guardano nel profondo degli occhi le tante coppie che da loro si recano, li conoscono, li ascoltano, e solo dopo, ma tanto dopo, decidono di potersi fidare e concedere l’adozione. Un mondo ”nascosto” questo, ma come abbiamo pocanzi detto, se certe cose le vivi da vicino, capisci, capisci davvero che, è un vero è proprio miracolo assistere all’abbraccio, al primo abbraccio, tra una coppia senza figli e un bambino che non aspettava altro che, loro, i suoi nuovi genitori per poter finalmente cominciare a vivere appieno la gioia di una famiglia. Adottare un bambino e amarlo come se fosse tuo da sempre, noi ci proviamo a trovare un esempio, ci arrendiamo e siamo certi: esempio migliore di questo non c'è! Questo è vero amore!


 




ALTRE NOTIZIE NEW DREAMS


Realizzato da: Net Enjoy IT Service - 2010 - Mappa del sito