Associazione New Dreams

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Oggi fa freddo..e me mecche a cucinà:“Fagiolata di cipolle con peperoncino”

E-mail Stampa PDF
Questo articolo è stato letto: 2710 volte

alt

riscaldamento, termosifoni, stufe a legna..vrasere (braciere) camine cù tizzone ardent, nun c’è sta niente a fa? Sbattene e riente (denti) o fridde nun mè fa raccapezzà!(non riesco a capacitarmi) Sapite che faccio? Appripare coccosa e forte..mò me mecche a cucinà! Dunque..quà ci vuole qualcosa di piccante, ma piccante che a lingua addà chiedere – “pietà nun cc’hà faccie cchiù!”-

 Na bella tiana a collo alto, quattro cipolle bianche tagliate finemente..e ppure si continuamme a chiagnere.. nun fa niente! Nu poche è burro,origano rint’ò pugno e na mane..accussì io l’ammusure (misuro) a ddose esatte. Simme in quatte aroppe (dopo) a magnà.Nu spicchio e aglio, lo metto con tutta la camicia..viste che fa fridde nun o voglio spuglià..accapace che se raffredde pure isse…e s’sé rincresce e se fa cucinà, na manciata e sale fine.Mò vene o tocco finale..peperoncino piccante!Ccà è obbligatorio:S’addà esaggerà! Po’ tre cucchiaje e olio extra vergine d’oliva..appicciamme o fuoco.. finalmente nu poche e calore..ne approfitte e me scarfe pure e mmane.Chesta parte ccà, bisogna fa attenzione: a fiamma viva o forte praticamente facite rosolà.. baste poche tiempe e appena o contenuto n’ddà caccavella inizia a diventà cremoso e bionde..miezze bicchiere e vine bianche facite in modo che a cipolla se ripiglie e n’zieme o vine e l’aglio se mettene abballà!Commugliate cù nu cupierchio e dopo due minuti aggiungete nu barattolo di fagioli bianchi, io c’è mecche e “spulleghini” so piccerille, so tenere e se sciogljene che è na bellezza. Addiventene cremosi , aggiungete acqua caura, si vvè piace na foglia e alloro per aromatizzare.Mò però a fuoco mosciè..mosciè..lente..lente.Commugliate a caccavella. Si tenite rint’à case pane rafferme..non lo devete buttà! Nun mmè facite arrabbià..cù stà crisi che cè stà cà nun sé jette niente!O’ ppane è o corpo e Criste vuje cheste ò sapite, chesta cosa nun sé po’ scurdà.Ma turnamme a nuje, steveme ricenne..O ppane facitele piccirelle, tagliatele a fette a comme vvè piace.Strufinatece n’coppa a ogni fetta (sopra) uno spicchio d’aglio. Mettitele rint’à nù tegamine e creta e appena “A bomba atomica” (Fagiolata di cipolle piccante) che avite mise rint’à caccavelle è ppronte..pigliate nu “cuppine”..nu mestolo, legno massiccie m’arraccumanne..sinò o piccante o fa squaglià! con tanta delicatezza fatelo cadere dolcemente, coprite ò ppane raffermo facitele piglià vita e facitele felice.Stù ppane è ancora bbuone e si pure e vicchiariello pigliè nu sapore che nun se po’ immaginà!Nu file e olio crudo facitele scivola sopra a chesta prelibatezza. Mo che ll’avite battezzate..servite accussì! Fuori fa un freddo boia, piove e tire viente..ma a nuje che c’è ne fotte. Chiammame a tutte’è pariente attuorne a tavole apparecchiate.. facitele assettà.All’inizo primme e cucinà ereme sule quatte( eravamo quattro)..azz..mò comme all’ata vota s’è fatta a folla.Vabbuò..godimme e stà serata. Basta overe poche..chesta sì che è vera felicità.Poche cose..semplici..fore fa fridde..ma rint’à chesta casa che calore che c’è stà! Vuje dite che so e fasule piccante?chissà forse avete ragione. Ma io credo che rinte a stù piatte semplice e puverielle e antiche sapore, c’è truvamme atradiziona nosta Chissà, forse proprio questo l’hà reso così speciale: O calore vere è quando dentro alle famiglie, bastava devvero poco per essere felici.Crerrite a mme.. chesta è a vera specialità. Insomma, stiamo ancora parlando, e voi come all’altra volta siete passati a trovarmi? Trasite rint’è, fore fa fridde. Nun v’è scurdate ..accumpagnate chistù piatte sule cu ò vino aglianico..rosso e piccante accoppiata vincente! Mò si che fa caure..ma nu caureee che rimanete sule che mutande. Basta parlare..jamme mè.. passateme e piatte..a Fasulate e cipolle e peperoncino è pronta!Appene fernnite..m’arraccumanne..putite accummincià pure a sparà! E ccà, so sicure! Nun c’è stà bisogno e vè spiegà.Comunque.. Natale e Capodannno è appena passato e na botta e cchiù ..chi vulite che cc’è fa caso!



 




ALTRE NOTIZIE NEW DREAMS


Realizzato da: Net Enjoy IT Service - 2010 - Mappa del sito